L’Esame.

di Studio legale Porci & Cane

La praticante farà l’esame l’anno prossimo.
Oggi cercava le tracce delle prova in corso su google, e quando le ha trovate ha detto “che culo, fosse capitata a me…“.
Ora, tralasciando il fatto che se le fosse capitata quella traccia avrebbe pianto, e poi avrebbe fatto un lavoro di merda come fa usualmente – io, lì per lì, ho lasciato correre.
Ma quando un’ora dopo l’ho trovata davanti alla Nespresso a dire che quelli di quest’anno erano fortunati perchè i compiti di Roma li corregge Napoli, ho dovuto davvero dirgli che non era quello lo spirito di relazionarsi all’Esame.
Quello che faranno non è “un esame“, ma è “L’ Esame“. È la loro ultima grande occasione di studio e di approfondimento prima di essere dei “Professionisti veri”.
Ora questo governo delle multinazionali sembra che lo voglia proprio abrogare l’esame, poi c’è questa faccenda – che sembra davvero cosa fatta – della pratica che dura solo 18 mesi…e poi le tariffe: come si può pensare di eliminare la tariffa minima?
Ci vogliono affamare perchè siamo una categoria scomoda, perchè parliamo e perchè diamo voce.
Gli resta solo questa demagogia della “concorrenza” e del “mercato“.
Il nostro mercato loro lo distruggono così: loro tecnici cosa ne sanno dei bisogni delle persone, cosa ne sanno della sofferenza degli anziani per le liti di condominio?
E allora priveranno questi giovani di questa grande occasione di crescita umana, dando ragione a quel fichetto dell’altro giorno in fila alle notifiche che diceva che era valsa la pena di andare al corso di Ius&Law – e pagare quei 2.400 euro – semplicemente perchè “lì c’è fregna“.

Avv. Massimiliano Porci

Annunci